Blog: http://museodicrocco.ilcannocchiale.it

Brigante se more


Museo di Crocco
La Tavern R Crocc

 Museo privato permanente del Brigantaggio e della Civiltà contadina
Rionero in Vulture (Pz)




Brigante se more

(testo: Anonimo)

Amm pusate chitarra e tammurr
Pecché sta musica s'adda cagnà
Simmu brigant e facimm paura
E ca scuppetta vulimm cantà.

E mo cantamm na nova canzon
Tutta la gente se l'adda 'mparà
Nuje cumbattimmo p''u rre Burbone
A terra è nostra e nun s'adda tuccà

Chi ha visto 'u lupu s'a misu paura
Nun sape bune qual è 'a verità
'u veru lupu ca magna i criatur
È u piemuntes c'avimma caccià

Tutt'e paise da Basilicata
Se so scetate e vonna luttà
Pur'a Calabria si s'è arruvutata
E stu nemico 'u facimm tremmà

Femmen belle ca dat lu core
Si nu brigante vulite aiutà
Nun 'u cercate scurdatev 'u nome
Ch ci fa 'a guerra nun tena pietà

Omm se nasce brigante se more
E fin all'ultum avimma sparà
Ma si murimm menat nu fiur
È na preghiera pe' sta libertà


Inno contro la guerra scatenata dai piemontesi contro il Meridione subito dopo l'unità d'Italia. Con tutta probabilità una delle principali cause dell'impoverimento di tutto il Sud, le cui conseguenze si avvertono ancora oggi. Una tragedia che è stata consegnata ai libri di storia come "brigantaggio"; ma si sa bene che la storia la fanno sempre e solo i vincitori.

Pubblicato il 29/3/2009 alle 14.47 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web